Principi di pesatura

Il principio della compensazione elettromagnetica è alla base della velocità e della precisione delle nostre celle di pesatura.

Tale principio di base è paragonabile a una semplice bilancia a braccio. Su un lato del braccio della bilancia (braccio della bobina) viene posto il peso. Ne consegue che la bobina fissata sull'altro lato del braccio tende a sollevarsi uscendo dal campo magnetico.

Un indicatore di zero (barriera fotoelettrica) riconosce anche la minima deviazione e attraverso un circuito di regolazione viene inviata subito alla bobina (elettromagnete) la corrente necessaria affinché il braccio rimanga nella sua posizione di quiete. La deviazione effettiva è solamente di pochi nanometri, al contrario dei procedimenti di sistemi di misura, quali ad esempio l'estensimetro.

La forza generata dal peso viene quindi compensata dal campo magnetico generato dalla corrente che attraversa la bobina. L'intensità della corrente è proporzionale alla forza peso. La corrente viene trasformata in tensione tramite un resistore di precisione, convertita in un segnale digitale da un convertitore analogico-digitale ed elaborata successivamente da un sistema di elaborazione di segnali.

Il sistema AVC filtra fino al 100% dei disturbi

Su richiesta, le celle di pesatura Wipotec possono essere equipaggiate con la tecnologia AVC (compensazione attiva delle vibrazioni).

L’AVC garantisce le basi per misurazioni di peso accurate e immediate anche in ambienti soggetti a fonti di
disturbo esterne (vibrazioni dei macchinari o condizioni ambientali), senza sacrificare la qualità in termini di accuratezza e velocità.

 

Il nostro principio di pesatura e la tecnologia AVC in un video grafico

Il presente sito Web utilizza cookie. Utilizzando il presente sito Web, si dichiara d’accordo con l’uso di cookie. Maggiori informazioni

Acconsento